Rivista


Presentazione
Anno 2° n. 12 Pubblicazione di Radioascolto Gennaio/Febbraio 2021

Redazione

Editore GABRIELLI Dario Viale della Resistenza, 33b; 30031 DOLO (Ve);
Tel +39 333 7613634 (ore 20.00 . 21.00 UTC) ( anche whatsapp)
Web master e curatore editoriale Pedro Sedano
Sito Web https://aer.org.es/Radionotizie
Indirizzo di Posta Elettronica radionotizie@hotmail.com
Podcast Radionotizie https://www.sraddhavan.eu/letteralmente/membri/radionotizie/

Collaboratori

  • AM = Adrian Micallef (Marsa Malta) eMail: adrianmilan1978@gmail.com
  • DG = Dario Gabrielli (Dolo Ve) Ricevitore Degen 1128 H con antenna telescopica
  • FP = Francesco Paroli (Buglio in Monte So) eMail: franztre@tiscali.it Ricevitore Tecsun PL 880, Yaesu con antenna Longwire 24 metri e miniwhip
  • PS = Pedro Sedano (Madrid, Spagna) Ricevitore XHDATA D808 (Correttore di Bozze e Webmaster)
  • RG = Rudolf Grimm (Sao Bernardo, Brasile) Ricevitore Kiwi SDR + Antenna mini Whip PA0RDT

Quote di abbonamento

Invio posta prioritaria

1 Copia

6 Copie

  • Italia

7,50 EUR

45,00 EUR

  • Resto Europa

9,00 EUR

54,00 EUR

Invio in formato PDF

1 Copia

6 Copie

  • Tutto il mondo
1,50 EUR 10,00 EUR

I pagamenti dovranno essere effettuati tramite una di queste modalità:

  • Vaglia postale indirizzato a Dario Gabrielli, Viale della Resistenza, 33b 30031 DOLO (Ve), Italia
  • Pagamento attraverso il sistema PayPal all’indirizzo: dario_gabrielli64@outlook.com (scegliere il pagamento per famigliari ed amici)
  • Pagamento attraverso il sito https://aer.org.es/categoria-producto/radionotizie
  • Bonifico bancario alle seguenti coordinate IBAN IT58M0347501605CC0010018740

Chiusura prossime collaborazioni: 20 Febbraio 2021

Si Prega di inviare le vostre collaborazioni via posta al seguente indirizzo: GABRIELLI Dario, Viale della Resistenza, 33 B 30031 DOLO (Ve), Italia oppure via Posta elettronica al seguente indirizzo: radionotizie@hotmail.com

Mailing List dedicata al Radioascolto

Ricordo che chi volesse iscriversi alla Mailing List di questa rivista basta inviare un messaggio di posta elettronica con una piccola presentazione al seguente indirizzo di posta elettronica: radionotizie+subscribe@groups.io

E’ necessario che il messaggio venga inviato dalla casella di posta elettronica dove si vuole ricevere i
messaggi.

Ogni messaggio inviato alla lista deve obbligatoriamente contenere il nome e cognome di chi scrive.

La Lista del Gruppo e destinata in modo particolare allo scambio di dati e notizie riguardanti il radioascolto ed il mondo del radiantismo in generale.

Come utilizzare la Mailing List di ‘Radionotizie’

La Lista Radionotizie e una mailing list realizzata dal nuovo editore della rivista ‘Radionotizie’ totalmente gratuita, dedicata al radioascolto in generale nelle modalità broadcasting, utility, bande radioamatoriali, ecc. La lista e ad invito, riservata agli abbonati ed iscritti alla rivista. I messaggi prima di esser pubblicati sono visionati dal moderatore (Gabrielli Dario) ed ogni messaggio dovrà contenere nome e cognome del Socio. Per mandare un messaggio sulla Lista Radionotizie bisogna utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica: radionotizie@groups.io

Per disdire la sottoscrizione dalla lista, bisogna inviare un messaggio di posta elettronica, senza testo o soggetto, all’indirizzo: radionotizie+unsubscribe@groups.io

Print Friendly, PDF & Email
Novità

Germania

Il programma Scorribande su ShortWave Radio va in onda dalla Germania, in italiano e con 1 kW di potenza secondo il seguente schema:
Sabato
1500-1600 3975
1900-2000 3975
2100-2200 3975
La domenica
0900-1000 3975, 6160
1300-1400 3975, 6160
1500-1600 3975
1700-1800 3975
1900-2000 3975
Lunedi
1500-1600 3975
2100-2200 3975
Il sito web della stazione è all’indirizzo http://www.scorribande.net/ e i rapporti per eQSL possono essere inviati a scorribande@shortwaveradio.de
(Juan Ignacio, EA1-0040)

Print Friendly, PDF & Email

Trasmissione Radiomagazine

Speciale Natale e Fine Anno 2020
Speciale con i interventi da più punti della Penisola con alcuni fra gli abituali collaboratori di Radiomagazine.
GUIDA FACILE
00:00 Introduzione Speciale Natale e Fine Anno 2020
01:53 intervento Alberto Barbera, Biella, raggruppamento radiocomunicazioni emergenza dell’Associazione Radioamatori Italiani/Protezione Civile;
05:41 Bruno Lusuriello, da Genova – radioamatore
08:12 Angelo Brunero da Pinerolo (TO) radioamatore
09:16 Valerio Di Stefano Roseto Abruzzo insegnante e scrittore;appassionato di radio;
11:32 Franco Probi da Pescara appassionato radioascolto;
13:14 Gabriele Barbi da Ferrara di Montebaldo VR, radioperatore;
15:03 Maurizio Lodi responsabile Note web radio;
16:16 Vittorio Dartora Quartu S.Elena CG, appassionato radioascolto;
18:05 Note conclusive di Dario Villani
PODCAST DISPONIBILE fino martedì sera su:
http://www.radiomagazine.net/audio/radiomagazine.mp3
(studio quality 128 kbps – 44 kHz)
http://www.radiomagazine.net/audio/xradiomagazine.mp3
(formato light per il download veloce)
link youtube “radiomagazine official”
https://youtu.be/TRuMWVQ9adQ

Dario

Print Friendly, PDF & Email
Ascolti

Ultimi ascolti di Giovanni Serra di Roma

Gianni Serra – Roma-Italy (UTC +1) Equipment: JRC NRD 525 receiver; Alpha Delta DX-SWL Sloper-S antenna; RG 8 mini coaxial cable; JPS NIR 12 Noise & Interference Reducer-Dual DSP outboard audio filter; JRC NVA 319 external loudspeaker unit; Yaesu YH-77 STA stereo headphones;Oregon Scientific RM912 radio controlled clock; All times in UTC (Coordinated Universal Time); date in month/day format

Checked time after time from about 0420 till 0543 Febr.7th, but no trace of usual R.Habana Cuba on 5040 kHz (Serra,Roma,Italy)

Loggings:

4750 BANGLADESH R.Bangladesh Betar (p),Savar Dhaka,in Bengali 02.02.2021 1930-1946 man talk,local music break,same man talk (no much clear,presumed reading news untill 1935), brief local music break,other man talk (no much clear), woman local chant w/instrumental music (similar to Indian chant), man unclear announcement, slow music break, other man talk w/reverberation, slow music break, man talk briefly,another music break, woman unclear talk, again man brief talk,other man talk;better in ssb, ceaseless rapid qsb, strong qrn,poor/almost fair;from 1937 qrm lite co-channel presumed China Nat.Radio talking in Chinese for some minutes,then owerwhelmed by R.Bangladesh (Serra,Roma,Italy)

4800 CHINA P.R.CNR 1,Ge’ermu/Golmud,in Chinese 01.26.2021 0213-0227 woman/man talk in turns till 0215,some children and a woman chatting briefly,brief slow music break, woman/man talk in turns, brief man announcement and continuing w/man Radio host talking and interviewing other man,music break,man brief announcement,woman talk,brief song,man/woman talk; better in ssb, ceaseless rapid qsb (no much deep),strong qrn,almost fair/poor;in // 7230 (via Xian-Xianyang) poor (Serra,Roma,Italy)

3929.98 CLANDESTINE V.o.the People,via South Korea (t) 02.02.2021 1854-1904 local slow chant and music; audible in ssb only, ceaseless rapid qsb, strong qrn,barely audible w/brief audio up and mostly down (Serra,Roma,Italy)

4760 ESWATINI TWR Africa,Manzini/Mpangela Ranch,in listed Ndau 02.07.2021 0409-0415* woman/man talk,children’s chant,man talk with final amen,another brief children’s chant,other man brief final announcement mentioning Trans World Radio,one IS tune,carrier wave only for some seconds and s/off at 0415:43″ as scheduled; better in ssb (qrm lite het in Usb),ceaseless rapid qsb,moderate qrn rustle w/ lite crackles at times,almost good (Serra,Roma,Italy)

5009.92 MADAGASCAR R.Madagasikara (pres.),Ambohidrano/Sabotsy,in unid Lang 01.24.2021 1827-1843 man unclear talk,(presumed other man talk at times) untill 1833,brief song,man unclear talk till 1837,local chant w/instrumental music,man unclear talk,brief local chant or music,same man talk;heard better in ssb w/ and w/out Nir 12, ceaseless rapid qsb (no much deep),strong qrn rustle,very poor/poor at times (Serra,Roma,Italy)

5995 MALI R.Mali,Bamako,in French 02.05.2021 2233-2250 man local current politic affairs news (ment. Mali), w/local politic man talk at times,from about 2237 continuing w/ woman and then man reading local politic news and current affairs, w/ some local politics’brief speech (w/some ment.Mali),and a brief music break at about 2242; better in ssb, ceaseless rapid qsb (no much deep), strong qrn rustle,fair/almost fair at times (Serra,Roma,Italy)

11549.98 NORTHERN MARIANA ISL. R.Free Asia, Saipan/Agingan Point,in listed Korean 02.05.2021 1705-1724 woman/man talk in turns,w/other man/woman talk briefly,very brief tune break at 1717,continuing w/woman talk program; better in ssb, ceaseless rapid qsb no much deep,strong qrn rustle,poor/very poor and almost fair at times/no audio briefly at times;in // 9984.98 (same site) better in ssb,rapid qsb, moderate qrn rustle, poor or almost fair depending by qrm buzz noise (Serra,Roma,Italy)

6279.96 PIRATE (Europe) Unid Pirate Radio 02.07.2021 0457-0511 music and songs w/ man dj talking at times; better in ssb,lite rapid qsb,strong qrn rustle,poor/very poor/audio up and down the qrn threshold at times; from 0503 very strong qrm het overwhelmed broadcast till 0506;then listened again with poor/very poor audio (Serra,Roma,Italy)

6205.01 PIRATE (Europe) Laser Hot Hits (p),in English 01.30.2021 2115-2128 rock and pop songs,w/man dj talk at outro (mostly unclear);better in ssb,ceaseless rapid qsb (no much deep),strong qrn rustle,almost fair/poor at times (Serra,Roma,Italy)

5780 PIRATE (Europe) Harmony R.(p) 02.05.2021 2159-2216 non stop slow old romantic songs untill 2206, then carrier wave only for about 1 minute,again with slow old songs and music,w/man dj unclear brief talk after first track; better in ssb, ceaseless slow qsb, strong qrn rustle (stronger when fading), almost fair/poor when fading (Serra,Roma,Italy)

4965 ZAMBIA Voice of Hope Africa,Makeni Ranch,in English 01.31.2021 1756-1810 man unclear talk,slow music pause,man talk (mostly unclear); better in ssb,ceaseless rapid qsb (no much deep) strong qrn rustle,poor/ very poor/barely audible; // 6065 (same site) w/ lite rapid shallow qsb,lite qrn,good till 1800,then qrm strong splats by China Radio Int.in Russian on 6070 kHz; almost fair/poor at times.(Serra,Roma,Italy)

Print Friendly, PDF & Email

Ascolti di Gianni Serra da Roms

Gianni Serra – Roma-Italy (UTC +1) Equipment: JRC NRD 525 receiver; Alpha Delta DX-SWL Sloper-S antenna; RG 8 mini coaxial cable; JPS NIR 12 Noise & Interference Reducer-Dual DSP outboard audio filter; JRC NVA 319 external loudspeaker unit; Yaesu YH-77 STA stereo headphones; Oregon Scientific RM912 radio controlled clock; All times in UTC (Coordinated Universal Time); date in month/day format

Loggings:

4940 COLOMBIA La Montana Colombia,Maicao,in Spanish 01.12.2021 0215-0242 man religious sermon (ment. Colombia,Montana),music breaks and man announcements above slow music at 0218,other man long religious sermon (mentions of Dios,el Señor,apocalipsis,hombre,Cristo,a la vida,mandamiento nueve,la Iglesia,el diablo,la justicia de Dios,fin del mundo etc.etc.); better in ssb,ceaseless rapid qsb,strong qrn rustle w/crackles at times,poor/almost fair;(Serra,Roma,Italy)

3975 GERMANY Shortwave Radio,Winsen,in English 01.16.2021 1717-1802 rock,pop etc.and music,w/man dj talk after a track and at intros/outros (mostly unclear),other man brief announcement and ID at 1740,brief chorus jingle at 1747,time pips at 1800,man unclear talk; better in ssb,loud qrn rustle,very poor/poor/almost fair at times (tx 1 kW).(Serra,Roma,Italy)

9635 MALI R.Mali,Bamako,in French and listed Bambara 01.17.2021 0802-0837 Afro chant w/ man announcement in French (mention la bonne nouvelle,du Mali) into other man rel.sermon in Bambara till 0813, man local singsong chant w/instrumental percussions sound until about 0817,same man continuing w/religious sermon (many mentions of Yesu Krista) till 0824:39″, man local lively singsong chant w/instrumental sound,afropop song,brief local chant and man announcement in French (ment. la bonne nouvelle,Mali),women local humdrum singsong chant w/drumming sound,(very boring so I turned off my Radio at 0837);heard sometimes in am,sometimes better in ssb,ceaseless rapid qsb,lite/moderate qrn rustle (in increasing when fading),almost good/but mostly good (Serra,Roma,Italy)

11725 NEW ZEALAND R.New Zealand Pacific,Rangitaiki,in English 01.17.2021 1039-1112 music program “Sunday Night with Grant Walker”, playing old slow and lively songs and music,w/ Radio host talking after each track (no much clear), time pips at 1100, woman brief announcement and reading news w/two men correspondents (mostly no clear) until 1103:36″, music break, same woman reading regional weather report and forecast, then taking about other topics (until 1107:53″), the Beatles’ old slow pop song, same woman talk; better in Lsb, qrm lite het in Usb,ceaseless rapid qsb (no much deep),strong qrn rustle,poor/almost fair at times; in // < tunein.com/radio/RNZ-Pacific-s1863/ > w/ some seconds of delay.(Serra,Roma,Italy)

4775.04 PERU R.Tarma,in Spanish 01.12.2021 0149-0203* musical program w/local songs,music and one woman excited announcement, man unclear announcement at 0200 (clear ID in streaming only),slow music, s/ off at 0203; heard better in Usb to avoid unid ute,lite qsb,strong qrn rustle,very poor/poor;in // < www.raddios.com/1089-radio-online-radio-tarma-fm-993-tarma-peru > w/ some seconds of delay;end program in streaming at 0203 too.(Serra,Roma,Italy)

6279.96 PIRATE (Europe) Coast FM (p) 01.16.2021 1818-1830 pop songs,w/man dj unclear talk at times; better in ssb,ceaseless lite rapid qsb, loud qrn rustle,poor/almost fair at times;(Serra,Roma,Italy)

6279.96 PIRATE (Europe) Coast FM (p) 01.10.2021 2000-2006 songs,w/man dj brief unclear talk at 2005,then no more audio; better in ssb,strong qrn rustle very poor/barely audible w/ audio up and down the qrn threshold (Serra,Roma,Italy)

5780 PIRATE (Europe) Radio Harmony 01.17.2021 0645-0805 slow old romantic songs,w/man dj brief unclear talk after a track at times; sometimes better in ssb,sometimes in AM,ceaseless slow qsb (no much deep),qrn moderate/strong rustle (louder when fading),poor/almost fair at times (tx 1 kW PEP); (Serra,Roma,Italy)

3935 PIRATE (Europe) Zenith Classic Rock (tx in LSB),in English 01.10.2021 2009-2025 rock songs,w/man dj talk after each song (no much clear); strong qrn rustle w/crackles at times,qrm fast and strong cw from 2012 for about 2 minutes,then lite fast cw at times for some minutes, poor/almost fair (Serra,Roma,Italy)

4960 SÃO TOMÉ E PRÍNCIPE Voice of America,Pinheira,in Hausa 01.09.2021 0526-0531 local Afro chant,man talk,another local Afro chant,woman announcement mention Washington,man ID in English at 0530,Yankee Doodle IS,then carrier wave on only;good in ssb w/inter filter (Serra,Roma,Italy)

Print Friendly, PDF & Email
QSL

Germania

Radio 37 6070 kHz via Channel 292. e-QSL ricevuta in un giorno per un rapporto di ascolto inviato a: studio@radio37.dk (Dairo Gabrielli)

QSL Radio 37
Print Friendly, PDF & Email

Germania

Scorribande 6160 KHz, e-QSL ricevuta in 25 giorni per un rapporto di ricezione inviato a: scorribande@shortwaveradio.de (Francesco Paroli)

Print Friendly, PDF & Email

Germania

SuperClan Radio 6070 kHz via Channel 292. eQSL ricevuta in 5 giorni per un rapporto di ascolto spedito a: superclanradio@yahoo.com (Francesco Paroli)

Print Friendly, PDF & Email

Olanda

Mike Radio 5810 kHz. e-QSL senza dati ricevuta in 21 giorni per un rapporto di ascolto inviato a: mikeradio@live.nl (DG)

Print Friendly, PDF & Email

Olanda

Radio Delta 6020 kHz. e-QSL ricevuta in 1 ora per un rapporto di ascolto inviato a: radiodelta@icloud.com (Dario Gabrielli)

QSL Radio Delta 6020
Print Friendly, PDF & Email

Pirata

Radio Casanova 6130 kHz. E-QSL ricevuta in 1 giorno per un rapporto di ascolto inviato a: radiocasanova@hotmail.com (Dario Gabrielli)

Print Friendly, PDF & Email

Pirata

Radio City 9510 KHz. QSL ricevuta in 1giorno per un rapporto di ascolto inviato a: citymorecars@yahoo.ca (Francesco Paroli)

Print Friendly, PDF & Email

Pirata

Radio 208 5970 kHz. e-QSL ricevuta in 55 giorni per un rapporto di ascolto inviato a: mail@radio208.dk  (Dario Gabrielli)

 

Print Friendly, PDF & Email

Germania

Radio Emma Toc 6070 kHz via Chanel 292. e-QSL ricevuta in 10 ore per un rapporto di ascolto inviato a: emmatoc1922@gmail.com
(Francesco Paroli)

Print Friendly, PDF & Email
Articoli

1968: Radio delle Rose, prima stazione pirata italiana

A cura di Dario Gabrielli, radionotizie@hotmail.com

E’ cosa nota che le prime radio libere europee iniziarono a trasmettere su navi ancorate al di fuori dei limiti territoriali dei singoli stati sovrani.L’ordinamento vigente su un battello posto in acque internazionali è quello del paese dove esso è registrato, sicché se la nave batte bandiera di un paese che non vieta trasmissioni radio e non ha recepito accordi internazionali in materia, essa è soggetta solo alla normativa del paese d’origine. Sulla base di questo grimaldello giuridico nacquero nel nord Europa, negli anni 60, Radio Nord e Radio Veronica, stazioni “pirata” in AM che ben presto sarebbero state emulate da altre emittenti, che aggirarono così i rigidi monopoli statali per la trasmissione via etere. E in Italia? Invero, la struttura orografica della nostra penisola rendeva più complessa l’attuazione di tale stratagemma: l’illuminazione dal mare di città significative sul piano editoriale, politico e commerciale (come Milano e Roma) avrebbe imposto l’utilizzo di potenze che mal si sarebbero conciliate con le ristrette risorse elettriche di cui una stazione trasmittente posta su una nave avrebbe potuto disporre; inoltre il mare Tirreno, dalla scarsa profondità, non avrebbe consentito l’ancoraggio extraterritoriale in condizioni di sicurezza, mentre l’area prospiciente a Napoli era presidiata dalla base USA che evidentemente avrebbe impedito qualsiasi approccio in tal senso. Poteva, invece, essere adatta allo scopo una porzione del mare Adriatico, segnatamente al largo di Rimini: ed è proprio lì che nell’estate 1968, pur in maniera non continuativa, avrebbe trasmesso, in modulazione di ampiezza, programmi satirici, di politica, di protesta (per i motivi di cui diremo d’appresso) e musica alternativa, “Radio Delle Rose”, stazione pirata fondata dall’ingegnere bolognese Giorgio Rosa e collocata su una piattaforma artificiale (chi dice costruita ad hoc, chi essere una stazione per l’estrazione di gas naturale dismessa), ovviamente posta al di fuori delle acque internazionali, acquisita e battezzata, appunto, come Isola delle Rose o “micronazione”. Stando a Wikipedia (da cui sono tratte le informazioni che seguono), la piattaforma che avrebbe ospitato la prima e unica stazione radio pirata italiana offshore sorse tra il 1958 ed il 1962 a 11,612 km al largo della costa italiana, in prossimità di Torre Pedrera, nel comune di Bellaria-Igea Marina, dunque a 500 metri al di fuori delle acque territoriali italiane.

L’Isola confinava esclusivamente con acque internazionali, ad eccezione del lato sud-ovest dove avevano limite le acque territoriali italiane. La superficie dell’Isola delle Rose era di 400 m² (0,0004 km²), mentre quella delle sue acque territoriali di 62,54 km² (attualmente in posizione quasi simile si trovano le Piattaforme Metanifere dell’Agip). Per tutto il 1965 ed il 1966 proseguirono i lavori di armamento della struttura, ma molto lentamente, poiché per le avverse condizioni meteomarine si poteva operare per non più di circa tre giorni a settimana. Il 23 novembre 1966 la Capitaneria di Porto di Rimini intimava di cessare i lavori privi di autorizzazione, poiché la zona era in concessione all’Eni. Il successivo 23 gennaio anche la Polizia s’interessava della vicenda, richiedendo conferma che si trattava di lavori sperimentali. Il 20 maggio 1967 alla profondità di 280 metri dal piano di calpestio dell’isola fu trovata, per perforazione, una falda di acqua dolce. Il 20 agosto 1967 l’isola aprì al pubblico. L’isola artificiale dichiarò l’indipendenza il primo maggio 1968, instaurando un governo costituito da un Presidente del Consiglio, che era ovviamente Giorgio Rosa, dei Dipartimenti e da cinque Dipartimenti, suddivisi in Divisioni ed Uffici. Vi era il Dipartimento Presidenza, con a capo Antonio Malossi; il Dipartimento Finanze, presieduto da Maria Alvergna; il Dipartimento Affari Interni, con a capo Carlo Chierici; il Dipartimento dell’Industria e del Commercio, capeggiato da Luciano Marchetti; il Dipartimento delle Relazioni, con a capo l’avvocato Luciano Molè; infine il Dipartimento degli Affari Esteri aveva al vertice Cesarina Mezzini. La primavera riminese del 1968, come la precedente estate, vide grande traffico marino dalla costa italiana verso l’Isola delle Rose e viceversa, destando crescente preoccupazione da parte delle forze dell’ordine italiane che vi assistevano impotenti. Fu proprio in conseguenza di tali fatti che Rosa avrebbe dato il via alle trasmissioni radio, con l’intento, da una parte, di far ulteriormente parlare dell’iniziativa, dall’altro, di esprimere in maniera diretta, senza filtri mediatici, i propri intendimenti. Tuttavia, gli ostacoli tecnici al progetto radiofonico sarebbero stati molto più significativi del previsto, sicché la stazione avrebbe trasmesso solo in maniera altalenante e con bassissima potenza. Le azioni di Rosa furono viste dal governo italiano come uno stratagemma per raccogliere i proventi turistici senza il pagamento delle relative tasse, supponendo che l’Isola delle Rose fosse in acque territoriali italiane. Presto la Repubblica Italiana dispose un pattugliamento di motovedette della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto vicino la piattaforma, impedendo a chiunque, costruttori compresi, di attraccarvi, di fatto ottenendo un blocco navale. In quel momento l’Isola delle Rose aveva soltanto un abitante stabile: Pietro Bernardini che, dopo aver naufragato nel Mare Adriatico durante una tempesta, raggiunse la sicurezza della piattaforma dopo 8 ore in mare; successivamente egli prese in affitto la piattaforma per un anno. Qualunque fosse il motivo che stava dietro alla Micronazione di Rosa, il Governo italiano rispose rapidamente e con durezza: 55 giorni dopo la dichiarazione d’indipendenza, martedì 25 giugno 1968 alle 07:00 del mattino, una decine di pilotine della Polizia con agenti della D.I.G.O.S., dei Carabinieri e della Guardia di Finanza circondarono l’isola e la occuparono di fatto militarmente, prendendone possesso, senza alcun atto di violenza, con un’azione ai limiti del diritto internazionale, non contestando alcun reato o illecito, né violazioni alcune sulle leggi di polizia doganale, fiscale, sanitaria o di immigrazione. All’isola fu vietato qualunque attracco e non fu consentito al guardiano, Pietro Ciavatta, ed a sua moglie, uniche persone al momento sull’isola, di sbarcare a terra. Il Governo della Repubblica Esperantista dell’Isola delle Rose inviò un telegramma al Presidente della Repubblica Italiana Giuseppe Saragat per protestare “la violazione della relativa sovranità e la ferita inflitta sul turismo locale dall’occupazione militare”, ma fu ignorato. È dell’ 8 agosto 1968 il Dispaccio del Ministero della Marina Mercantile, indirizzato alla Capitaneria di Porto di Rimini, la quale, il 17 agosto 1968, fece notificare a Gabriella Chierici il proprio Decreto n° 2/1968 del 16 agosto 1968, con il quale si intimava alla società costruttrice l’infrastruttura, la S.P.I.C., nelle persone del suo Presidente Gabriella Chierici e del suo Direttore Tecnico Giorgio Rosa, di provvedere a demolire il manufatto al largo di Rimini, con avvertenza che in difetto si sarebbe proceduto alla demolizione d’ufficio. Il 27 agosto 1968 il Rosa notificò un ricorso in sede giurisdizionale (il n° 756/68) della S.P.I.C., con la richiesta di sospensiva cautelare del decreto. Il 27 settembre 1968 venne trattato in prima udienza il ricorso, una seconda seduta si tenne l’8 ottobre ed in questa sede il ricorso venne respinto. Il 6 ottobre 1968 qualche giurista propose, invano, al Rosa di promuovere un ricorso al Consiglio d’Europa di Strasburgo, ma il successivo 29 novembre 1968 arrivò a Rimini un pontone della Marina Militare Italiana, che sbarcò a terra tutto quanto vi era di trasportabile dall’isola. Sul pontone si prepararono anche le cariche di esplosivo che avrebbero dovuto essere collocate sull’isola per la demolizione. Il 22 gennaio 1969 il Pontone della Marina Militare Italiana salpò per l’Isola delle Rose, per la posa dell’esplosivo per la distruzione, mentre l’11 febbraio 1969 sommozzatori della Marina militare italiana, demoliti i manufatti in muratura, e segati i raccordi tra i pali della struttura in acciaio dell’Isola delle Rose, la minarono con 75 kg di esplosivo per palo (675 kg totali) per farla implodere e recuperare i detriti (perché pericolosi per la pesca).Tuttavia, fatte brillare le cariche, l’isola resistette. Dopo 2 giorni, il 13 febbraio 1969 vennero applicati per ogni palo 120 kg di esplosivo (ben 1.080 kg totali), ma la nuova esplosione fece solo deformare la struttura portante dell’isola, che non cedette. Mercoledì 26 febbraio 1969 una burrasca fece inabissare l’Isola delle Rose. L’affondamento, ed il successivo smantellamento, durato una quarantina di giorni, fino a circa metà aprile 1969, decretarono la fine, anche fisica, della Repubblica Esperantista dell’Isola delle Rose, anche se per qualche tempo il Governo operò in esilio. Le pretese di sovranità, indipendenza e di diritti internazionali acquisiti dai proprietari della piattaforma, erano quasi tutti infondati, in quanto i cittadini italiani anche fuori dall’Italia devono sottostare alle leggi statali (questo in estrema sintesi si evince dal saggio sulla “Rivista di Diritto Internazionale” del 1968). L’isola, inoltre, fu accusata di “intralcio alla navigazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Il 1°Dicembre 1958 nasceva in Italia la Filodiffusione

A cura di Dario Gabrielli, radionotizie@hotmail.com

A partire dal 1890 si erano avuti i cosiddetti “giornali telefonici”, interamente diffusi attraverso cavi telefonici dedicati e quindi circoscritti alle città: in Italia L’Araldo Telefonico era diffuso a Roma, Milano e Bologna.

La filodiffusione nacque nel 1931 in Svizzera, dove la conformazione del territorio era tale da non garantire tramite onde radio una copertura capillare. Per questo motivo fu sviluppata la filodiffusione in bassa frequenza (su rete telefonica) denominata NF-TR (Niederfrequenz-Telefonrundspruch). Nel 1940 fu inaugurato il sistema ad alta frequenza HF-TR (Hochfrequenz-Telefonrundspruch), con il quale fu possibile la trasmissione simultanea di più programmi. Il sistema TR fu spento nel 1997 a favore di Swiss Satellite Radio

La tecnica utilizzata dalla filodiffusione sfrutta un principio simile a quello dell’ADSL: viene usata una banda di frequenza diversa da quella utilizzata per il segnale telefonico analogico (300–3400 Hz). Nel caso della filodiffusione, la trasmissione avviene nella banda tra 150 e 350 kHz (Onde Lunghe). È poi necessario un idoneo ricevitore (un semplice radioricevitore con un adattatore all’ingresso d’antenna) per ascoltare i programmi. Sullo stesso doppino la filodiffusione analogica non è quindi fruibile contemporaneamente con l’ ADSL il che ne sta causando (2016) l’estinzione

In Italia la filodiffusione fu inaugurata il 1º dicembre 1958 dalla RAI, e le trasmissioni vere e proprie iniziarono il 4 gennaio 1959, quando la copertura radiofonica via etere non era capillare e la qualità del suono, trasmesso in AM (larghezza di banda 4 kHz) lasciava a desiderare. La trasmissione di un segnale in onda lunga via cavo “a frequenze portanti” garantiva un suono limpido, una larghezza di banda di 15 kHz (all’inizio 7 kHz), e una diffusione su tutto il territorio che includeva tutti i capoluoghi di provincia di allora. Dal Centro di Produzione Radiofonia di Via Asiago 10 in Roma i sei segnali venivano inviati alle Sedi Regionali della RAI, e da lì distribuiti alle Centrali della SIP, dove altri distributori audio erano collegati ai doppini dei singoli utenti.

Dopo l’introduzione della diffusione via etere in modulazione di frequenza (FM) e con l’avvento delle radio private la filodiffusione fu relegata sempre di più nella nicchia degli appassionati di musica classica e di un pubblico colto. Tra l’altro, erano gli unici canali radiofonici della RAI a trasmettere 24 ore su 24 senza alcun tipo di interruzione (a parte il segnale orario) da conduttore o pubblicitaria. Altra utenza importante era quella commerciale: negozi, alberghi, grandi comunità, dove la Filodiffusione Analogica RAI consentiva di realizzare un servizio a costi bassissimi.

La RAI Filodiffusione include nel 2017 sei canali (il canale di Musica Classica, stereofonico, ne occupa due), dei quali i primi tre irradiano le reti radiofoniche nazionali (RAI Radio 1, RAI Radio 2 e RAI Radio 3), il canale RAI Radio Tutta Italiana che trasmette 24 ore al giorno musica Italiana e il canale RAI Radio 3 Classica che trasmette soprattutto musica classica. Inoltre è possibile ricevere gratuitamente i cinque canali della Filodiffusione su digitale terrestre (RAI Mux 1), dal satellite (attraverso Hotbird) e sulla piattaforma digitale Sky (servizio Radio on Sky), sul web in streaming, sulla App per smartphone RadioRai e attraverso la radio digitale Digital Audio Broadcasting (DAB).

La filodiffusione, pur essendo una tecnologia datata, era comunque estremamente economica e affidabile. L’utente che voleva ascoltare la filodiffusione poteva dotarsi di un filodiffusore e pagare un canone annuo (circa 2 euro) al proprio operatore telefonico oppure dotarsi di un computer con relativa connessione ad Internet ad alta velocità.

A dimostrare la “robustezza” di questa tecnologia, esistevano in Italia nel 2003 tre fabbricanti di Filodiffusori standard RAI broadcasting, in versione sia da incasso che da tavolo: Alpha Electronic , Tecno Center, e PASO. Ormai però la produzione si limita a sistemi di filodiffusione per grandi utenze, come alberghi, ospedali o comunità, dove la tecnologia è enormemente meno costosa del digitale. Attualmente (2018) le trasmissioni analogiche, a cura di RAI-Telecom sono ancora attive in modo residuale, anche se il servizio analogico è in competizione con servizio ADSL, che a fronte di un costo centuplicato, e di una complessità e costi d’uso molto maggiori, consente la fruizione dei servizi web. A ridurre l’attrattiva del servizio è anche la possibilità, fino a pochi anni fa inesistente, di ascoltare i cinque canali RAI in altri modi. Il servizio analogico tuttavia ha i suoi punti di forza nell’economicità (il canone corrisposto a Tim è di 2,08 euro l’anno nel 2015), e nell’essere i ricevitori economici, robustissimi, e particolarmente idonei per persone non esperte di tecnologie più complesse, o che non hanno accesso ad internet, o che non vogliono sobbarcarsi il costo del web, o che sono ciechi o ipovedenti (i vecchi ricevitori hanno tutti comandi elettromeccanici).

Il servizio di Filodiffusione Analogica impedisce la fruizione dell’ADSL; l’ex-gestore pubblico di telefonia, privatizzato, disincentiva il servizio analogico per promuovere i collegamenti internet, anche se molto più complessi e costosi, per l’utente che voglia solo ascoltare RadioRAI. TIM non attua più nuovi allacciamenti e la manutenzione dei vecchi utenti è ormai residuale.

A confermare la ormai irreversibile (esistono ancora vecchi utenti serviti dagli impianti RAI-TIM) scomparsa della Filodiffusione Analogica, dal 2015 la vecchia denominazione di Filodiffusione 4 e Filodiffusione 5 usata dalla RAI è stata cambiata in Radio 4 Light e Radio 5 Classica. La RAI continua a offrire i canali, che oggi sono ricevibili anche via Digitale Terrestre Televisivo, satellite, Radio Digitale (DAB+) e web, come Servizio Pubblico senza alcuna pubblicità; non è noto se non al gestore telefonico il numero di utenti ancora abbonati al servizio di Filodiffusione Analogica, probabilmente qualche decina di migliaia. Dal 12 giugno 2017 le due radio si chiamano Rai Radio Tutta Italiana e Rai Radio 3 Classica. Il 2015 può quindi essere ritenuto “l’anno di svolta”.

Il termine Filodiffusione, grazie agli utenti commerciali, viene oggi (2016) sempre più inteso come una Diffusione audio via Filo. Lo standard RAI con sei portanti AM analogiche viene ancora usato nei sistemi con più punti di ascolto, ma i 6 segnali vengono scelti discrezionalmente dall’utente. Con il crollo del costo dei terminali di ascolto, sono disponibili sempre più funzioni e standard di trasporto via filo digitali, per cui la Filodiffusione sta evolvendo in una realtà tecnologicamente più complessa (Filodiffusione Digitale). Viene tuttavia ancora usato (2017) il termine Filodiffusione per i due canali radio della RAI originariamente trasmessi solo con tale tecnologia. Nel 2016 la Direzione RAI Canali Radio di Pubblica Utilità, che includeva anche il settore Filodiffusione, viene divisa in tre. Il settore Filodiffusione, che curava i due canali FD4 (Leggera) e FD5 (Classica), viene conferito alla struttura Canali Digitali, che cura tutti i canali radiofonici non diffusi in FM e non collegati a Radio 1-2-3, e cessa di esistere come settore autonomo; i due canali cambiano nome e tipo di Palinsesto, di fatto spezzando nettamente la continuità con il passato. Il sito web viene chiuso, e i 2 canali sono inseriti dalla RAI nel flusso dei Canali Digitali. La rete di distribuzione della Filodiffusione analogica continua ad essere alimentata con i segnali di Radio 1-2-3-4-5, e resta attiva in modo residuale, data la diffusione pervasiva dell’ADSL di TIM che è incompatibile con il Servizio di Filodiffusione. Alcuni utenti TIM possono ancora riceverla (nel 2018) quando gli impianti sono funzionanti.

Print Friendly, PDF & Email
Print Friendly, PDF & Email